Libia: il generale Haftar 'gela' l'Onu "Non riconosco il governo Sarraj"

. Esteri

Situazione bloccata in Libia. Il governo di unità nazionale voluto dall'Onu non fa passi avanti e il generale Khalifa Haftar, capo delle forze armate libiche che rispondono al parlamento di Tobruk, ci mette del suo dichiarando di non riconoscere" l'esecutivo di Fayez al Sarraj insediato a Tripoli per volere delle Nazioni Unite, di Usa, Russia e Ue. Haftar che sta marciando su Sirte con l'aiuto militare di Egitto e Emirati con l'intenzione di battere e cacciare i jihadisti dello stato islamico lì insediati, non solo ha snobbato il premier designato al Sarraj ma ha anche dichiarato di non aver tempo da perdere con l'Onu... "Non m’importa nulla delle decisioni del Gna (il governo Sarraj, ndr), le sue decisioni sono solo pezzi di carta. Non penso che questa soluzione imposta dall’Onu avrà successo" ha affermato Haftar che non ha neanche voluto ricevere nei giorni scorsi l'inviato delle Nazioni Unite per la cirisi libica, il tedesco Kobler: "Non ho tempo da perdere con Kobler, faccio conto sull’esercito e la polizia e non su un funzionario dell’Onu". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi