Renzi al G7 in Giappone, "Italia più solida e credibile". Il prossimo summit in Sicilia, a Taormina

. Esteri

Un'Italia "più solida e credibile" è quella che ha detto di aver portato e rappresentato Matteo Renzi al summit del G7 in corso in Giappone. Al termine della prima giornata di lavori nel summit tra i più grandi paesi industrializzati, lavori centrati sull'economia e sull'immigrazione, il presidente del Consiglio ha affermato tra l'altro che "l'Italia ha molto bisogno di partecipare al vertice G7, come al G20, ma anche il G7 e l'Europa hanno bisogno dell'Italia, di quello sguardo diverso che portiamo, essendo noi un Paese stabile che ha fatto le riforme e che continua a farle. Un paese stabile e solido". L'Italia ospiterà il prossimo summit del G7, il 26-27 maggio 2017, e il vertice si terrà in Sicilia, come segnale per la rinascita del Sud "sul quale il governo sta investendo molto", quasi certamente a Taormina. "Stiamo verificando tecnicamente, sarà Taormina se le condizioni logistiche lo consentiranno" ha detto il premier invitando ancora una volta le forze politiche a collaborare, limitando piagnistei e polemiche, per valorizzare ciò che di buono ha fatto, sta facendo e ha da offrire il nostro paese sul piano della stabilità, della solidità e della credibilità. Il G7 in Sicilia, ha aggiunto,"sarà un appuntamento importante, il primo con nuovo presidente o una nuova presidente americana, dopo le elezioni francesi e prima di quelle tedesche. Dobbiamo fare le ultime verifiche ma la nostra proposta sarà Taormina o altri luoghi ma sempre in Sicilia".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi