Brexit, il 'Remain' rimonta. Draghi pronto ad ogni urgenza

. Esteri

Il 'Remain' in rimonta in Gran Bretagna sul 'Leave' alla vigilia del referendum di giovedì che dovrà decidere la permanenza o meno di Londra nell'Unione Europea. Dopo l'omicidio della deputata laburista Jo Cox, paladina del movimento anti-Brexit e commemorata oggi dal Parlamento inglese riunito in seduta comune, gli ultimi sondaggi danno i contrari all'uscita della Gran Bretagna dalla Ue in lieve vantaggio sugli anti-europei, un'inversione di rotta rispetto alle ultime settimane ma la differenza è minima e la media delle previsioni propende per un testa a testa che sarà risolto solo dagli ultimi conteggi dei voti. Intanto Mario Draghi ha detto in un'audizione al Parlamento europeo che "La Bce è pronta a far fronte a tutte le urgenze" che potrebbero svilupparsi in seguito al referendum britannico. Per il capo della Banca centrale europea la ripresa della zona euro ha guadagnato slancio all'inizio dell'anno, e ci si attende che proceda a passo moderato ma costante, sostenuta da solida domanda interna e dal'efficace trasmissione della politica Bce all'economia reale anche se le dinamiche dell'inflazione restano "piuttosto sommesse". Allarme per un'eventuale Brexit è stato espresso dalla Fed: l'uscita della Gran Bretagna dalla Ue "avrebbe significative ripercussioni economiche" ha detto la presidente Janet Yellen.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA

 



RIP

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi