La Gb ha deciso, addio Europa. Vince la Brexit. Farage "Adesso Cameron si dimetta"

. Esteri

A sorpresa nella notte dopo i primi opinion poll che davano in testa, seppur di poco, il Remain, si va vesso l'affermazione della famosa Brexit. A due terzi delle schede scrutinate infatti e' avanti il no alla permanenza di Londra nell'Europa con 52% a 48%. Farage, che in parte a inizio serata aveva già ammesso la sconfitta, chiede a risultato ribaltato le dimissioni del primo ministro Cameron, che da parte sua aveva ringraziato gli inglesi per il loro voto favorevole a rimanere nella Ue. Certo avrebbero potuto aspettare tutti a parlare. L'affluenza e' stata alta, al 72,2%, ma non alle stelle come invece si era detto ad urne appena chiuse. La sterlina che era andata su, poi ha fatto un tonfo di 10 punti, ai livelli più bassi dall'85. Comincia una giornata di panico per le borse con Tokio che va subito a -8. Farage parla di "Indipendence day", mentre si apre un'altra questione che potrebbe spaccare per la prima volta il Regno Unito. La Scozia che si è espressa contro la Brexit vorrebbe ora imporre un nuovo referendum (ce ne è già stato uno sullo stesso tema) per l'indipendenza dalla Gran Bretagna. Motivo, la Scozia vuole rimanere in Europa. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi