Strage di Nizza, anche alcuni italiani dispersi

. Esteri

Ci sono anche alcuni italiani, si parla al momento di quattro, tra i dispersi dopo la strage di Nizza. Sono in corso controlli da parte della Farnesina, resi difficili dal fatto che molti hanno perso i cellulari nella fuga ed altri potrebbero essere tra i ricoverati negli ospedali. Tra gli oltre ottanta morti, di cui dieci bambini, non ci sono solo cittadini francesi. Una donna russa, tre tedeschi, un cittadino ucraino, un armeno e due americani sono tra le vittime. I corpi dell'attacco terroristico a Nizza sono stati ricoperti in un primo momento con tela e lenzuola dei grandi alberghi che si affacciano sulla Promedade des Anglais. Sui social si moltiplicano gli appelli di ricerca qualche parente. E' stata anche ritrovata una bambina di otto mesi sulla carrozzina, che la mamma aveva perso nella fuga. Per ora non sono ancora certe le nazionalità di tutte le vittime. Erano in 40mila ieri a vedere i fuochi d'artificio sul celebre lungomare. Molti sono gli italiani residenti o presenti a Nizza per turismo. La confusione sembra regnare sovrana e la Francia non solo si e' dimostrata assolutamente impreparata all'attacco ma le carenze sono anche nella triste fase della ricostruzione dei fatti e dell'emergenza da affrontare. Parole tante, fatti pochi.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi