Dopo Nizza ora attaccano anche le chiese. Terroristi islamici ne assaltano una in Normandia, e sgozzano il prete. Uccisi dalla polizia

. Esteri

Ora anche le chiese nel mirino del terrorismo. E la Francia torna a tremare dodici giorni dopo la strage di Nizza. Due uomini armati di coltello, molto probabilmente jihadisti - ma le indagini sono appena iniziate - hanno assaltato stamane alle 9,45 nel corso della messa una chiesa a Saint-Etienne-du-Rouvray, in Normandia, nei pressi di Rouen ed hanno preso in ostaggio il parroco, due suore e due fedeli. L'assalto è durato un'ora. Un blitz delle teste di cuoio vi ha posto fine con la 'neutralizzazione' dei due assalitori. All'interno della chiesa la macabra scoperta: il prete, il parroco ottantaquattrenne, è stato trovato sgozzato e un altro ostaggio ferito gravemente. Secondo i media francesi i terroristi avrebbero gridato 'Daesh' al momento dell'irruzione. La polizia non ha ancora parlato ufficialmente di "terrorismo islamico" ma la procura nazionale anti-terrorismo ha aperto un'inchiesta che ritiene prevalente questa matrice. Sul posto sta precipitandosi il presidente Hollande. Il Papa è stato subito informato ed ha espresso "dolore e orrore". E di "orrore" ha parlato anche il primo ministro francese Valls.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti: