S'infiamma lo scontro Clinton-Trump: Hillary "E' troppo amico di Putin". E il NY Post pubblica la foto di Melania nuda

. Esteri

S'infiamma lo scontro tra Hillary Clinton e Donald Trump per la conquista della Casa Bianca nelle elezioni di novembre. Uno scontro che si sviluppa anche con colpi bassi.  Ottenuta la nomination democratica alla convention di Filadelfia, l'ex-first lady ha attaccato duramente l'avversario accusandolo in sostanza di essere troppo amico di Putin, quel Putin i cui 007, secondo Hillary, hanno violato con l'aiuto di hacker russi il sistema informatico del partito democratico pubblicando migliaia di mail riservate. "Sappiamo che i servizi di intelligence russi hanno violato i pc del Comitato nazionale democratico e sappiamo che hanno fatto in modo di far circolare quelle email e sappiamo che Donald Trump ha mostrato una preoccupante tendenza a sostegno di Putin" ha detto la candidata democratica in un'intervista con Fox News. Un'accusa di intelligenza col nemico che ha innalzato il livello dello scontro. Ma Trump ha incassato con disinvoltura, non ha replicato a Hillary su questo tema ma non ha fatto nemmeno marcia indietro sul suo 'invito' agli hacker russi a non cessare di intrufolarsi nei pc dei suoi avversari politici. E ha trovato anche il modo di non sentirsi imbarazzato dall'attacco che gli è stato rivolto da Khizr Khan, padre di un soldato Usa musulmano morto combattendo in Iraq nel 2004, che dal palco della convention democratica si e' scagliato contro di lui accusandolo: "Lei non ha sacrificato nulla". Oggi il miliardario newyorchese gli ha risposto, affermando: "Ho fatto molti sacrifici. Ho lavorato sodo. Ho creato decine di migliaia di posti di lavoro, ho costruito strutture. Di certo questi sono sacrifici". Nella sua replica Trump ha poi criticato la moglie di Khan, Ghazala Khan, comparsa accanto a lui: "Se ne stava li' in piedi, con niente da dire. Forse non le era consentito di dire nulla...". Un commento cui la donna ha subito risposto, sottolineando che ad impedirle di intervenire e' stato il dolore ancora forte che prova per la perdita del figlio. Ma la 'guerra' è guerra e le sorprese così' come gli scoop si moltiplicheranno sicuramente da qui a novembre. Un semi-scoop è quello fatto oggi dal New York Post, tabloid di proprieta' di Rupert Murdoch, che ha pubblicato oggi in prima pagina una foto di Melania Trump praticamente nuda. Un'immagine che risale al 1995, quando Melania faceva la modella e che  fu scattata per una rivista francese. Il richiamo in prima promette poi un piu' vasto servizio all'interno, con foto esclusive, di Melania Trump "come non l'avete mai vista". Gli osservatori notano come non sia la prima volta che emergono fotografie della aspirante first lady del periodo in cui faceva la modella con un discreto successo, foto audaci, anche molto, cui il candidato Donald Trump ha risposto in passato affermando: "Si tratta della sua carriera".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

 

Potrebbero interessarti: