Brexit, domani il via al divorzio. La Scozia non ci sta: nuovo referendum. May-Sturgeon, scoppia il caso delle gambe...

. Esteri

Domani, con la lettera che Theresa May invierà a Bruxelles, si avvia la procedura per un divorzio che non è azzardato definire 'storico'. Dopo il referendum sulla Brexit Londra procederà così ufficialmente all'attivazione del'articolo 50 del Trattato di Lisbona che regola l'uscita dall'Unione dei paesi che ne facciano richiesta. Sarà un negoziato lungo quello del governo britannico con Bruxelles, due anni, non privo di incognite nella regolazione dei rapporti tra il Regno Unito e l'Unione a 44 anni dall'ingesso di Londra nell'allora Comunità economica europea, ma il D-day del 29 marzo 2017 è stato già definito dalla May "uno dei momenti più importanti nelle recente storia del Regno Unito". Anche se il primo ministro britannico dovrà fare i conti, non solo con un'Ue per nulla disposta a fare concessioni nel corso della trattativa ma anche con la Scozia - contraria alla Brexit - che insiste per un secondo referendum sulla secessione. Londra ha già detto 'no' ma intanto proprio oggi il parlamento scozzese ha votato maggioranza  (69 a 59) a favore della richiesta di un referendum bis sulla secessione da Londra in risposta alla Brexit. La proposta era stata presentata lo scorso 13 marzo dalla first minister e leader indipendentista dell'Snp, Nicola Sturgeon. "Il governo britannico rifiuta ogni compromesso che ci consenta di rimanere almeno dentro il mercato comune europeo, non ci resta altra strada che decidere da soli il nostro futuro", aveva detto la Sturgeon in un discorso a Edimburgo. E ora il suo parlamento le ha spianato la strada, anche se Downing Street aveva considerato l'ipotesi "un bluff" perchè gli indipendentisti scozzesi avevano già perso, 55 a 45%, un primo referendum sull'uscita dal Regno Unito." "Ma con la Brexit i termini della questione sono cambiati" ha affermato la premier scozzese. In questo clima in Gran Bretagna è scoppiato il caso sollevato da una foto, pubblicata in prima dal Daily Mail, della May e della Sturgeon riprese in modo da mettere in risalto le loro gambe."Ma quale Brexit, chi vince la gara delle gambe!" (Never mind Brexit, who won Legs-it!) è il titolo che accompagna la foto,  che - inutile dirlo - ha fatto il giro del mondo... 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi