Francia, alla vigilia Macron e' dato in testa. Questa volta i sondaggi ci azzeccheranno?

. Esteri

Primo turno domani per le presidenziali francesi. Macron e' dato i vantaggio di un'incollatura sulla Le Pen. Distanziati, ma non troppo, gli altri due candidati Fillon del centrodestra e Melenchon della sinistra radicale. E' anche una battaglia tra i sostenitori dell'Europa e quelli che invece se ne vorrebbero andare. Da una parte a favore dell'Europa ci sono Macron e Fillon, contro e per questo definiti populisti dai loro rivali, il Front National della Le Pen e Melenchon della sinistra. Macron non nasconde qualche timore nonostante i sondaggi, o forse non si fida tanto dei sondaggi, visto quanto successo con Trump. Lui che e' appoggiato dai media e da tutte le cancellerie europee. Mentre Trump non nasconde la sua simpatia per la Le Pen. Insomma secondo commentatori e sondaggisti il clima di terrore nel quale voteranno i francesi sposta poco. Solo un punto in più per la candidata del Front National. Sia lei che Fillon fanno leva sulla paura e parlano di rigore con gli immigrati, di un maggior impegno per contrastare il terrorismo e di chiusura dei confini. Macron punta invece sull'ottimismo dei francesi. Se i i i sondaggi avranno ragione, almeno per una volta, saranno Macron e La Pen ad andare al ballottaggio decisivo, che sempre per i sondaggi dovrebbe portare Macron all'Eliseo. Ma la sorpresa potrebbe venire da Fillon, che se arrivasse al ballottaggio avrebbe chance di vittoria, perché appoggiato dalla Francia moderata. E se non avesse avuto gli scandali familiari sarebbe stato quasi certamente lui ad andare all'Eliseo.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi