Francia, affluenza alta (alle 17 il 69%). Macron in testa poi Le Pen secondo media belgi

. Esteri

Primo turno elettorale elettorale in Francia per l'Eliseo. La corsa e' a quattro tra il liberal socialista Macron (la vera sorpresa), Le Pen del Fronte Nazionale, Fillon per il centrodestra (probabilmente avrebbe vinto ma e' stato azzoppato dagli scandali famigliari) e Melenchon della sinistra radicale (il Bertinotti francese). Il voto si e' svolto tra eccezionali misuri di sicurezza dopo l'attacco sugli Champs Elysees, dove e' rimasto ucciso un poliziotto. I francesi hanno pero' dimostrato andando, contro ogni previsione, a votare in massa di non avere paura dei terroristi. Alle 17 il dato dell'affluenza era altissimo, il 69%. Probabilmente si arriverà intorno all'80% ad urne chiuse. E questo primo dato politico di risposta dei francesi alle intimidazioni dei terroristi e' acquisito, chiunque alla fine vinca dopo il ballottaggio. In Francia sono vietati gli exit pool ad urne aperte, ma non e' cosi' per i loro cugini belgi. Secondo i media di Bruxelles sono confermati i dati dei sondaggi. I loro exit pool danno Macron primo con il 24%, seguito a ruota dalla Le Pen con il 22%. Quindi sarebbero loro a sfidarsi al ballottaggio tra quindici giorni. Terzo Fillon al 20,5%. Poi Melenchon, sorprendentemente al 18% con i socialisti spazzati via. Si tratta comunque solo di primi e parziali dati anche se sicuramente indicativi di una tendenza. Almeno in questa occasione ci sarebbe una vittoria dei sondaggisti che avevano previsto che gli attentati non avrebbero influito sui voto. C'e' da tenere presente che le forbici che dividano i primi tre candidati sono molto strette. Quindi bisognerà aspettare le prime proiezioni che si basano su dati reali contenuti nelle urne. Quella importante e' sopratutto la seconda piazza perché e'quella che consente di partecipare alla sfida finale. Secondo questi primi dati tra la Le Pen e Fillon la distanza e' di appena un punto e mezzo. Anche i due punti che dividono la stessa Le Pen da Macron per il podio più alto, non mettono al sicura il candidato centrista da possibili sorprese. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi