Trump esulta: con l'ok della Camera "l'Obamacare è morta"

. Esteri

Trump esulta: è stato compiuto il primo passo per lo smantellamento dell'Obamacare, la riforma sanitaria fortemente voluta dal suo predecessore e altrettanto fortemente osteggiata dal nuovo inquilino della Casa Bianca che fin dai primi giorni della sua campagna elettorale l'aveva messa nel mirino e al primo posto tra le sue promesse agli americani. Dopo un paio di tentativi falliti oggi la Camera degli Stati Uniti ha approvato su input di Trump una legge che cancella gran parte della riforma voluta da Obama, una sorta di controriforma che, anche secondo l'Associazione dei medici Usa, mette in forse il principio sul quale si basa l'Obamacare cioè che la salute è diritto inalienabile per ogni individuo, indipendentemente dal reddito.  E' stata una vittoria di un soffio, 217 a 213, ma dal significato fortemente simbolico per Trump e per i Repubblicani. Ora la legge passa all'esame del Senato dove però sarà più difficile per il Grand Old Party farla passare perchè i numeri lì sono meno favorevoli ai Repubblicani (pur avendo anche in Senato la maggioranza. Già alla Camera venti Repubblicani hanno votato con i Democratici). Per convincere gli indecisi a votare a favore, nel testo della legge- controriforma approvata oggi è stato aggiunto un emendamento relativo alla questione forse più complicata: quella di persone che hanno "condizioni mediche pre-esistenti', cioè malate prima di stipulare il contratto assicurativo e che con il piano del Gop rischiano di perdere la copertura sanitaria o di pagare di più per ricevere cure. Per aiutarle a coprire i costi, il ddl stanzia 8 miliardi di dollari in cinque anni. Esulta Donald Trump: "L’Obamacare è stata una catastrofe, ora è morta". Il nostro "è un grande piano e sono fiducioso che passerà anche al Senato" ha detto il presidente americano che ha riunito nel Rose Garden della Casa Bianca tutti i deputati repubblicani, congratulandosi in particolare con lo speaker Paul Ryan.  

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi