Pyongyang "La Cia complotta con Seul per uccidere Kim". Ma sembra la trama di un film...

. Esteri

"The Interview" un film racconta l'assassinio di Kim da parte di due giornalisti americani arruolati dalla Cia e forniti di una sostanza chimica che avrebbe dovuto eliminare il dittatore della Corea del Nord durante un'intervista. Ora realtà e finzione sembrano confondersi perché Pyongyang accusa la Cia di avere complottato insieme agli storici nemici della Corea del Sud per uccidere il giovane e grassoccio erede di un comunismo feudale che dura dai tempi del nonno. Secondo l'agenzia coreana Kena la Cia e i servizi sud coreani  avrebbero architettato un "complotto malvagio", assoldando un nord coreano per eliminare il rispettato Maresciallo Kim con sostanze chimiche. La Corea del Nord minaccia azioni ritorsive con le stesse modalità, azioni contro la Cia ed il "fantoccio di Seul". L'attentato sarebbe dovuto avvenire a meta' aprile durante le grandi celebrazioni tenute a Pyongyang per i 105 anni di Kim II Sung, il fondatore della Repubblica democratica popolare di Corea.  "Una dichiarazione di guerra" sostengono i coreani del Nord. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi