Trump al Santo Sepolcro e al Muro del Pianto (prima volta di un presidente Usa). Domani l'arrivo a Roma

. Esteri

Prima una visita in forma privata accompagnato da Melania e Ivanka al Santo Sepolcro, nella Gerusalemme vecchia, luogo sacro per il cristianesimo. Poi quella al Muro del Pianto, luogo simbolo dell'ebraismo, con la kippah in testa: ed è la prima volta che ciò avviene per un presidente americano in carica. Due momenti salienti della visita di Donald Trump in Israele - seconda tappa in Medio Oriente dopo l'Arabia Saudita - che ha avuto il suo fulcro politico nell'incontro con il premier Netanyahu per ribadire che il legame tra lo stato ebraico e gli Usa non potrà mai essere spezzato (e anche che "l'Iran non dovrà mai dotarsi dell'arma nucleare" e "smettere di  finanziare gruppi terroristici"). Si evince l'ambizione dell'inquilino della Casa Bianca con questa missione di entrare in qualche modo nella storia, sia con i gesti inediti sia con le forti pressioni esercitate su Israele e palestinesi - e su tutti gli altri attori nel puzzle mediorientale - per arrivare ad una pace giusta. Sullo sfondo l'obiettivo dichiarato di "una cooperazione sempre maggiore nella lotta al terrorismo e alla sua ideologia malvagia" con l'invito a tutto l'Islam, lanciato ieri da Riyad, ad isolare i violenti. Il capo della Casa Bianca ha detto di essere consapevole di avere "davanti una rara opportunità: portare la sicurezza, la stabilita e la pace in questa regione, sconfiggendo il terrorismo e portando un futuro di armonia e pace". Un futuro possibile, ha aggiunto, "solo collaborando". Domani Trump sarà a Roma, mercoledì l'incontro con papa Francesco in Vaticano, poi con Mattarella e Gentiloni. La capitale sarà blindata. Alle 18,30 l'Air Force One atterrerà a Fiumicino, con a bordo Donald, Melania e Ivanka Trump, il segretario di Stato, Rex Wayne Tillerson, e un'ampia delegazione Usa.  Alloggeranno tutti a Villa Taverna, residenza dell'ambasciatore americano a Roma. Gli spostamenti separati della famiglia presidenziale hanno imposto misure di sicurezza ancora più minuziose del previsto. I percorsi sono già stati definiti dalla Questura, con un notevole spiegamento di uomini e mezzi (l'antiterrorismo, i tiratori scelti, gli artificieri, la polizia ferroviaria, i nuclei mobili di pronto intervento, agenti, carabinieri e Gdf). Cinque le aree off limits.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi