L'Austria guarda a destra e sceglie come Cancelliere Sebastian Kurz, 31 anni

. Esteri

L'Austria guarda a destra ed incorona Cancelliere Sebastian Kurz, 31 anni, leder dei Popolari (Oevp), il partito che ha vinto le elezioni con il 31,5%, sette punti in più rispetto all'ultimo voto del 2013. Secondo si è piazzato il partito socialdemocratico (Spoe) del Cancelliere uscente Chistian Kern con il 27,1%, terzi - ma fino all'ultimo dati alle spalle dei Popolari - i liberalnazionali (Fpoe) di Heinz Christian Strache - l'ultradestra xenofoba - con il 25,9, cinque punti in più rispetto a quattro anni fa. "Kurz è il chiaro vincitore di questa tornata elettorale" ha detto il presidente austriaco, il verde Alexander Van der Bellen, sottlineando che il risultato definitivo verrà dato solo dopo lo spoglio del voto per corrispondenza. I Verdi rischiano grosso, al momento sono al 3,9%, sotto la soglia di sbarramento del 4%. Dal quadro egli exit-poll e delle prime proiezioni emerge una netta maggioranza per un governo di centrodestra (i Popolari di Kurz e il Fpoe di Strache) con il 57,3%. Ed è l'ipotesi più probabile perchè Kurz, il Cancelliere in pectore, ha già commentato l'esito del voto parlando di un chiaro messaggio degli austriaci per un "cambiamento": quindi niente grande coalizione tra Popolari e Socaialdemocratici, tenendo anche conto della svolta a destra impressa negli ultimi mesi da Kurz alla linea del suo partito, in particolare sul problema degli immigrati.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi