Germania, una Wessis di 45 anni Julia Klockner per la successione all'Ossis Merkel?

. Esteri

L'ultima avventura della Merkel e' cominciata. La Cancelliera non ha voluto sapere di tirarsi indietro nonostante non avesse i numeri per governare. Angela Merkel nonostante gli ultimi pesanti arretramenti elettorali e' voluta rimanere in sella con la Grande coalizione. Cedendo pero' molto ai socialdemocratica, sia in termini di ministeri che di programma di governo. Ed in Germania come in Italia si sa che oltre all'economia quello che conta sono immigrazione e sicurezza, punti che sono rimasti in chiaroscuro. La Germania dai tempi del crollo del muro e' divisa tra gli Osssis, i tedeschi dell'Est, e quelli dell'Ovest, i Wessis. A quasi trent'anni dall'unificazione il solco rimane profondo (i matrimonialisti misti sono meno di uno su dieci e spesso falliscono). Troppe differenze tra cugini. Per gli ex comunisti i loro parenti sono arroganti e presuntuosi. Dall'altra parte per dirla alla romana sono solo dei "burini" con poca voglia di lavorare, un'eredita del passato comunista. Ora la Merkel e' stata sopportata dai Wessis anche se con il naso turato. La hanno anche accusata di avere tradito il grande cancelliere Helmut Kohl. Tutto superato per il suo modo di governare che piaceva. Poi tutto ha cominciato ad incrinarsi, Ed ecco affacciarsi alla ribalta una "vera" tedesca,, nata e cresciuta all'ovest una Wessis, per rei più di una bellezza classicamente germanica. Ha 45 anni e' già diventata ministro dell'Agricoltura e in molti le pronosticano futuro ai vertici del partito e da Cancelliera. Una Wesssis al posto di una Osssis, per rimettere le cose a posto. E si sa quanto i tedeschi tendano all'ordine. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi