Puigdemont fermato in Germania, scontri in piazza a Barcellona

. Esteri

L'ex-presidente catalano Carles Puigdemont è stato fermato dalla polizia tedesca mentre traversava in auto la frontiera tra Danimarca e Germania diretto in Belgio. Proveniva dalla Finlandia ed era inseguito da un mandato di arresto europeo per "ribellione" (rischia fino a 30 anni) emesso dai tribunali spagnoli che lo accusano di aver proclamato il 27 ottobre scorso il referendum sull'indipendenza della Catalogna. Appena a Barcellona si è diffusa la notizia del suo fermo migliaia di cittadini sono scesi in piazza per protestare. Ci sono stati scontri con la polizia che ha tentato di fermare un corteo diretto verso il consolato tedesco. Puigdemont, che ha lasciato venerdì sera la Finlandia, aveva intenzione di mettersi a disposizione delle autorità belghe non appena rientrato a Bruxelles. Il leader indipendentista è stato formalmente incriminato per presunta 'ribellione' venerdì con altri 24 dirigenti catalani dal tribunale supremo spagnolo, che ha riattivato l'euro-richiesta di arresto ed estradizione nei suoi confronti e di altri 5 riparati in altri paesi europei. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti: