Kashmir, tensione alle stelle tra India e Pakistan. La Cina osserva

. Esteri

Tensione alle stelle tra Nuova Delhi e Islamabad dopo la drammatica ripresa degli attacchi terroristici degli indipendentisti islamisti, sostenuti dal Pakistan, nel Kashmir il più settentrionale degli stati dell'India, che confina anche con la Cina. La scorsa settimana nel distretto di Pulwama si è registrato il più sanguinoso attacco contro le forze di sicurezza indiane nella storia della regione. L'esplosione di un'autobomba è costata la vita a 41 paramilitari indiani. Il primo ministro indiano, Narendra Modi, alla ricerca di un secondo mandato alle elezioni previste tra aprile e maggio prossimi, ha promesso una "risposta appropriata". Nella giornata di lunedì, durante la grande caccia all'uomo contro i militanti del gruppo islamista Jaish-e-Mohammad (JeM), altri quattro soldati indiani sono stati uccisi in una sparatoria con ribelli. Sia l'India che il Pakistan, paesi entrambi dotati di armamenti nucleari, rivendicano a sé tutto il Kashmir, regione a maggioranza musulmana. Circa 70 mila persone sono state uccise da quando i ribelli hanno iniziato nel 1989 la lotta indipendentista da Nuova Delhi. In seguito all'ultimo attacco kamikaze, l'India ha imposto sanzioni economiche nei confronti del Pakistan e proteste anti-pakistane si sono registrate in diverse città indiane, dove manifestanti inferociti hanno preso di mira studenti e uomini d'affari del Kashmir. Islamabad ufficialmente ha negato ogni rapporto con l'attentato e ha richiamato il proprio ambasciatore da Delhi per consultazioni. Forte condanna per l'attacco di Pulwama è venuta dagli Usa e dalla Russia, mentre Pechino, pur esprimendo sconcerto per l'attentato, ha confermato la tradizionale linea filo-pakistana senza dare sostegno alla richiesta indiana di mettere al bando a livello internazionale JeM. In Consiglio di sicurezza dell'Onu proprio il veto della Cina ha evitato a JeM e al suo capo Masood Azhar l'inserimento nella lista nera delle organizzazioni terroristiche.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti: