Bersani a Monti, sia chiaro dica contro chi combatte

. Politica

Multithumb found errors on this page:

There was a problem loading image 'images/articoli/personaggi/bersani.jpg'
There was a problem loading image 'images/articoli/personaggi/bersani.jpg'

Pier Luigi Bersani manda un doppio messaggio a Monti: "Dopo il voto possiamo collaborale. Ma non tolga le castagne dal fuoco a Lega e Berlusconi". Insomma Bersani vorrebbe chiarezza dal professore, che appoggiando Albertini in Lombardia sia nella corsa al Pirellone che al Senato, rischia di fare vincere il centrodestra. Insomma il sospetto di Bersani e' che Monti punti al pareggio per potere essere poi determinante. Ma se se corre in politica, salendo o scendendo, non e' comunque mai per perdere od essere ininfluenti. Bersani pero' incalza: "Monti dica contro chi combatte". Risposta che ovviamente il professore non dara' mai, anche perche' lui in caso di pareggio pensa piu' ad una grande coalizione per fare le riforme che ad un accordo con il centrosinistra, che comprende anche Vendola. Comunque e' al Senato dove si dovrebbe giocare la vera partita politica nelle prossime elezioni. E la Lombardia con i syoi 49 senatori, potrebbe assurgere ad ago della bilancia, come l'Ohio stato chiave nelle ultime elezioni americane. Monti fa leva su Albertini per azzoppare Bersani. "Se Monti me lo chiede, rispondo positivamente - ha spiegato l'ex sindaco di Milano - perche' sono un montiano di ferro". Questo anche in riferimento ad una sua possibile candidatura al Senato. Sarebbero voti tolti nalla maggior parte al centrosinistra. Insomma un bel favore alla coppia Maroni-Berlusconi.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi