Italiani al voto sotto pioggia o neve. Incidera'?

. Politica

La domanda che un po' tutti i commentatori si stanno facendo, e' se il maltempo, con nevicate previste al centronord e pioggia al centro ed al Sud, ri riflettera' sul voto. Gli indecisi potrebbero pensare di rimanere a casa. E poi ci sono i molti italiani in settimana bianca. Insomma quello dell'affluenza, con un terzo di elettori ancora incerto, sara' il primo test e gia' qualcosa si comincera' a capire domani con i primi rilevamenti delle 12. Intanto e' stata rinviata Bologna-Forentina ed altre partite di serie B e molte sono a rischio. A Milano si votera' sotto 5 centimetri di neve, a Roma piovera'.E le cose non migliorenno neppure nella giornata di lunedi'. Sara' tutto da vedere chi sara' maggioramnte danneggiato dal maltempo che caratterizzera' le prime elezioni invernale della storia dell Repubblica. Il mese dove si e' votato piu' frequentemente e' stato senz'altro Aprile. Qualcuno se lo ricordera' chi nel bene, chi nel male, questo fine febbraio. Da martedi' cominceranno gli adempimenti della nuova legislatura. Una volta dichiarati i nuovi eletti, come prima cosa si procedera' alla elezione del presidente della Camera e del Senato. La prima poltrona dovrebbe andare a Dario Franceschini del Pd, mentre per il Senato molto dipendera' dall'esito delle votazioni. Poi ci saranno le consultazioni de Napolitano per affidare l'inarico di formare il niuovo governo, che salvo sorprese, dovrebbe spettare a Bersani. Quasi contemporanemente si svolgera' il Conclave per eleggere il nuovo Papa, altro argomento che attirera' la stampa e non solo quella italiana. Poi a maggio ci sara' anche la seduta delle Camere in seduta comune per eleggere il sucessore di Napolitano al Quirinale.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi