Bersani avanti anche nelle ultime previsioni, occhi puntati su Grillo e su tre regioni

. Politica

Anche le ultime previsioni sono concordi nel vedere avanti Bersani-Vendola alla Camera. La forbice con il Pdl-Lega si e' ridotta  ma il margine rimarrebbe sufficientemente ampio (anche secondo i dati in possesso dello stesso Berlusconi) da assicurare la vittoria di Bersani alla Camera. Si sa con il premio di maggioranza chi vince, anche di un voto, prende il 55% dei deputati. Ma gli occhi sono tutti puntati su Grillo, c'e' chi gli assegna il posto di secondo partito, chi addirittura di primo. Comunque per la vittoria alla Camera, sono avanti sia il Pd che il Pdl che corrono in coalizione, il primo con il Sel di Vendola, il secondo con la Lega di Maroni. Ma ovviamente avrebbe un grande significato politico un'eventuale clamorosa affermazione di Grillo, che comunque dovrebbe portare alla Camera gli stessi deputati del Pdl, 91. Poi i riflettori sono tutti orientati sul Senato, perche' e' li' che si decidera' che tipo di governo potrebbe fare Bersani. Le regioni chiave sono tre, Veneto (dove pero' dovrebbe vincere l'asse Lega-Pdl), Lombardia e Sicilia, molto incerte, con vero e proprio testa a testa. Fin'ora ancora leggero vantaggio del Cav, ma si tratta di quualche migliaio di voti, facilmente ribaltabili. E poi c'e' la sofferenza di Monti, che non pare proprio decollare e sarebbe intorno al 10%. Il problema e' che per fare un'eventuale alleanza con Bersani dovrebbe portare a casa almento una trentina di senatori. Ci riuscira'? Bene Ingroia, abbastanza bene la Lega, tenendo conto anche degli ultimi scandali, male Casini, malissimo Fini, che se riuscira' ad entrare in Parlamento sara' gia' un succcesso. I commenti a domani sera.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi