Le elezioni infinite: se si rivotasse Grillo quasi al 30%, testa a testa Pd e Pdl, giù Monti

. Politica

Sembra veramente di essere entrati in una perenne campagna elettorale, dovuta anche all'instabilita' della situazione politica. Certo che il paese potrebbe vivere momenti drammatici, perche' la crisi e la recessione potrebbero travolgere tutto e tutti, rendendo anche difficile il mantenimento di un equilibrio sociale. Si fanno gia' i primi sondaggi post elettorali. E cosa emerge? Grillo arriverebbe al 28,5%, boom del Pdl con un piu' 4,9%, bene anche il Pd con 3 punti di piu'. Le due coalizioni maggiori sarebbero distanziate di un soffio, centrosinistra al 31,9%, centrodestra al 31%. Monti male, scenderebbe dal 10,6% al 5,6%. Non pervenuti, o quasi, Casini e Fini. Il primo intorno allo 0,5% ed il secondo allo 0,1%. Non si puo' dire che l'operazione di Casini e Fini, che tra l'altro non hanno voluto la lista unica alla Camera (Passera, a ragione, si infurio') sia stata un capolovoro politico.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi