Pdl: possibile Aventino, davanti al tribunale per protestare. Alfano: vogliono eliminare il Cav

. Politica

Il Pdl serra le file. Ormai e' convinto come ha detto Alfano che vogliano "eliminare Berlusconi per via giudiziaria, in modo da silenziare il politico piu' votato di questi ultimi vent'anni. Cosi' mentre oggi c'e'' stata un'altra richiesta di visita fiscale proprio mentre i nuovi parlamentari del Pdl si riunivano a Milano. Subito hanno deciso di marciare verso il palazzo di Giustizia in segno di protesta. Domani una delegazione, guidata da Alfano, salira' al Colle per incontrare Napolitano. Obiettivo, fermare l'assalto giudiziorio, che il Pdl ritiene un vulnus alla democrazia, tanto da ventilare la possibilita' di un Aventino, cioe' la non partecipazione (come fecero i popolari durante il fascismo) alle sedute delle Camere. La protesta oltre che la giustizia riguarda anche la presidenza di Camera e Senato ed il nuovo capo dello Stato. Secondo il Pdl "e' impossibile un accordo senza chi rappresenta un terzo degli italiani". Non piace l'intesa Pd-Monti, che si delineando per la presidenza delle Camere. E non e' un caso che anche le colombe come Gianni Letta o Maurizio Lupi comincino a sollecitare "un intervento prima che sia troppo tardi". Renato Schifani si limita a dire: "E' una situazione estramente delicata". La senzazione generale e' che si sia arrivati al redde rationem finale tra Berlusconi e la magistratuta. Una cascate di condanne attendono il Cav, che cumulando tutto potrebbe arrivare a sommare diversi anni di condanna, sicuramente piu' di dieci.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi