Napolitano. nessuno scudo, peraltro non richiesto, per Berlusconi

. Politica

"Nessuno scudo fiscale verso procedimenti giudiziari per Silvio Berlusconi". Lo scrive il Presidente della Repubblica replicando ad un articolo di Massimo Giannini su Repubblica, che criticava le parlole del presidente sulla giustizia. Tra l'altro Napolitano precisa che neanche dal Pdl gli sono stati richiesti "provvedimenti punitivi contro la magistratura". Ed ancora: "Nessuna richiesta di impropri provvedimenti mi e' stata richiesta, ne'la delegazione del Pdl mi ha prospettato alcun Aventino della destra". Napolitano ricorda di avere ricevuto Alfano come rappresentante della coalizione che ha ottenuto il 29% alle ultime elezioni, Alfano al quale ha espresso tutto il suo rammarico per la manifestazione al Tribunale di Milano. Napolitano ha poi sottolineato, un po' piccato alle "eccessive preoccupazioni" di Repubblica, che il suo richiamo severo a principi, regole ed interessi generali del paese, solo con tendenziosita' poteva essere commentato come un legittimo impedimento automatico o peggio ad "lodo Alfano provvisorio". Il Capo dello Stato, conclude, con un'ulteriore precisazione: "e' risultato ben chiaro che nessuno scudo e' stato offerto a chi e' imputato in procedimenti penali da cui non puo' sentirsi esonarato in virtu' dell'investitura popolare ricevuta". Parole che Napolitano ha ripreso testualmente dal comunicato diramato dopo il suo incontro con Alfano e successivamante con il Csm. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi