Tocca a Bersani, ma l'incarico è "condizionato"

. Politica

Incarico a Bersani ma 'condizionato' ad un verifica certa sui numeri. Giorgio Napolitano ha chiamato il segretario del Pd e capo della coalizione di centrosinistra incaricandolo "di verificare se esiste in Parlamento un sostegno parlamentare certo" tale da consentire la formazione di un governo in grado di ottenere la fiducia dalle due Camere". Svolto tale compito mediante gli opportuni contatti con le altre forze politiche, Bersani dovrà riferire al capo dello Stato. A quel punto, se il segretaruio del Pd avrà raccolto attorno alla sua idea di governo una maggioranza certa (nei numeri al Senato) potrà, dopo aver riferito a Napolitano, partire nella formazione dell'esecutivo da lui guidato da presentare poi a Montecitorio e a Palazzo Madama. Se non dovesse riuscirci, dovrà informare comunque Napolitano e passare la mano. A quel punto il presidente della Repubblica ricercherà altre soluzioni.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi