Fassina: nel Pd c'è chi lavora contro Bersani. E Italia Futura dice no ai 'governicchi'...

. Politica

Sbagliava chi riteneva che durante le 'consultazioni' di Bersani non si sarebbero levate voci critiche all'interno del Pd sulle modalità con cui il pre-incaricato intende portare avanti il suo tentativo. E la direzione di domani convocata dal segretario democrat dovrà fare i conti con le dichiarazioni di Stefano Fassina, responsabile economico del partito e molto vicino a Bersani, il quale ha definito "grave" il fatto che nel partito ci sia chi rema contro, magari preferendo un accordo con il Pdl per arrivare ad un governo del presidente. Intanto, a spingere perchè nel tentativo di formare un governo si tenga conto anche del centrodestra, ci si mette anche Italia Futura (il movimento di Montezemolo all'interno di Scelta Civica di Monti) che non vuole sentir parlare di 'governicchi'. "È grave che, in ore decisive per la costruzione di un Governo adeguato alle sfide di fronte all'Italia - scrive Fassina su Facebook - una parte del Pd intervenga per indebolire il tentativo del Presidente incaricato Bersani prospettando una possibile maggioranza con il PdL per un Governo del Presidente". Per Fassina "un partito guidato da chi per venti anni ha praticato un uso proprietario e personalistico delle istituzioni e delle risorse pubbliche e ha portato l'Italia sull'orlo del baratro non può essere interlocutore di un governo di cambiamento. E conclude: "Gli obiettivi di una parte del Pd, almeno in una fase così delicata, non dovrebbero essere anteposti all'interesse del Paese. Indebolire il tentativo di Bersani vuol dire avvicinare le elezioni". Fassina ce l'ha con i renziani? Ce n'è di che agitare la direzione di domani.... E mentre Bersani incontra la Confindustria (con Squinzi che gli dice che il tempo è finito così come l'ossigeno per le imprese e che serve subito un governo) rifiutando di discutere di larghe intese ("Non mi occupo di queste cose ma dei problemi reali del paese"), Italia Futura spinge per un 'governo di scopo' lasciando capire che Scelta civica non appoggerà "governicchi" che si reggono su qualche parlamentare preso qua e là: "all'Italia - recita un editoriale di Italia Futura - serve un governo di scopo che abbia un largo consenso attraverso un "patto politico trasparente con il Pdl e con le altre forze disponibili". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi