Grillo annovera Bersani tra "i padri puttanieri", ci hanno preso per il culo ora tutti a casa

. Politica

Se l'incontro tra Bersani e i capigruppo del M5S, Roberta Lombardi e Vito Crimi, si e' svolto nella massima correttezza, pur se nella ribadita completa diversita' di vedute, non altrettanto si puo' dire di Grillo che a "consultazione ancora calda" si e' scagliato contro Bersani, annoverandolo, sul suo blog, nel poco invidiabile pantheon  dei "padri puttanieri". Il leader del Pd e' in buona compagnia con Berlusconi, Monti e D'Alema, tanto per citare i maggiori, rei di avere preso per il culo per vent'anni gli italiani, a spese dei figli di "nn", che pero' ora li "manderanno a casa". Per Grillo somo proprio loro, "i padri puttanieri", ad avere sulle spalle la piu' grave rapina ai danni delle giovani generazioni. Ci prendono per il culo ogni giorno - siega il leader 5 stelle - con i loro appelli per la governabilita', mentre per vent'anni hanno governato a turno ed hanno "curato i loro interessi, sembrato il tessuto industriale, tagliato lo stato sociale, distrutti l'innovazione e la ricerca". Il post e' accompagnato da uno scatto che ritrae un particolare di "Saturno che divora i suoi figli", del pittore spagnolo, Francisco Goya. L'accusa di Grillo e' forte: "Le nuove generazione sono senza padri, sono nn (in latino 'Nomen nescio'). Sulle loro carte d'indentita' alla voce 'figlio' risulta appunto nn, figlio di nessuno, o meglio: figlio della colpa, figlio di vecchi puttanieri, che si sono giocati ogni possibile lascito testamentario, indebitando gli eredi". La conclusione di Grillo riassume le sue accuse: "Pdl e pdmenoelle  sono vent'anni che ci prendono per il culo e non hanno ancora il pudore di togliersi spontaneamente dai coglioni". Insomma non e' certo che a Grillo difetti la chiarezza o che parli in politichese. Bersani non ci puo' sicuramente puntare.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi