Casaleggio: per Gran Maestro massoneria vuole 'tirannia' illuminata della Rete

. Politica

Gianroberto Casaleggio, il 58enne, ex dirigente della Telecom, guru del M5S vorrebbe che a condurre l'umanita' fosse la Rete in una sorta di "tirannia" illuminata. Lo sostiene su Panorama, uno che lo conosce bene, l'ex gran maestro della massoneria, Giuliano Di Bernardo. La mia visione e quella di Casaleggio - spiega - sono molto simili. Ed argomenta: "Entrambi sentiamo che nel futuro dell'umanita' scompariranno le differenziazioni ideologiche, religiose e politiche. Per me a governare sara'  una comunione di illuminati, presieduta dal tiranno illuminato, per Casaleggio a condurre l'umanita' sara' la Rete". Poi ha ptrecisato che non gli risulta che "Casaleggio sia massone". Ed a sorpresa svela di sentirsi vicino al movimento: "Io non votavo da 15 anni, ma sono tornato a farlo ed ho votato i 5 stelle. E molte delle persone che conosco hanno fatto lo stesso (probabilmente si riferisce alla massoneria). L'importante e' che Casaleggio non si faccia corrompere, che non accetti il compromesso con le altre forze politiche. Il rinnovamento deve essere radicale". Di una presunta affiliazione alla massoneria, cosi' dell'appoggio da parte di lobby e poteri forti, che non ne possono piu' dei partiti italiani, se ne e' parlato spesso. Cosi' come ha fatto scalpore l'endorsement dell'ambascaitore americamo in Italia, che ha anche ricevuto Grillo. Anche gli americani auspicano una svolta radicale della politica italiana? Per vederci piu' forti o piu' deboli? Comunque tutte queste voci ed illazioni che effettivamente sanno tanto di fantapolitica, sono sempre state smentite da Casaleggio, oltre che dal grande capo, Beppe Grillo, il "grande conduttore" del nuovo messaggio politco via Rete. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi