Napolitano prende il timone per "verifiche personali" , Bersani per ora "congelato"

. Politica

Napolitano prende in mano la situazione politica, sale sulla plancia di comando,  prende "personalmete" in mano il timone: Bersani ammette: "Consultazioni non risolutive", anche se non dice esplicitamente di rinunciare all'incarico. Al termine di un lungo colloquio, circa un'ora ed un quarto (tempi lunghi rispetto ai precedenti), esce dalla porta del Quirinale che si affaccia sulla stampa, il segretario generale Donato Marra, che illustra brevemente la situazione: "Il Presidente si riserva senza indugio iniziative che gli consentano di accertare personalmente gli sviluppi possibili". Passano pochi minuti ed esce anche Bersani, visibilmente tirato in volto, al termine di un'altra lunga giornata. "Ho riferito - afferma - dell'esito del lavoro di questi giorni che non ha portato ad un esito risolutivo. Ho spiegato le ragioni e illustrato gli elementi di comprensione anche positivi interno ad alcuni punti", ma ho descritto "anche le difficolta' derivate da delle preclusioni o condizioni che non ho ritenuto accettabili". Bersani ha scandito queste ultime parole, facendo anche una breve pausa, per volerle sottolineare. Da parte del Pd arriva anche la precisazione che Bersani non ha rinunciato all'incarico, sottolineando che nel comunicato letto da Marra, non compare la parola rinuncia. Certo ha fatto, almeno per il momento, un bel paso indietro, perche' ogni utlteriore verifica con le conseguenti decisioni spettera' al capo dello Stato. Comunque vada sara'pero'  una decisione del Presidente. Un presidente incaricato non e' mai stato messo momentaneamente da parte. Gia' domani Napolitano consultera' nuovamente tutti i partiti. La canditatura di Bersani sarebbe quindi al momento "congelata". Forse un po' di tempo ci sara' voluto anche per arrivare a questa ennesima novita' istituzionale, cioe' un presidente preincaricato che esce dal Quirinale, dopo avere riferito, ne' con l'incarico pieno, ne' senza l'incarico.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi