I 5 Stelle irremovibili: il governo a noi. Grillo non va ma telefona

. Politica

I 5 Stelle appaiono irremovibili. A Napolitano hanno ribadito per filo e per segno, quanto gia' detto a Bersani, che Grillo considera tra i "puttanieri" che hanno rovinato l'Italia, "il governo a noi". Grillo non va al Quirinale ma telefona. I due capogruppo del M5S, Roberta Lombardi e Vito Crimi escono dalle consultazioni senza avere fatto nessun nome e precisando: "Nessuna fiducia". Poi smentiscono di avere parlato di un'apertura per un governo pseudo tecnico. Anche Grlio conferma a Sky Tg24: "Mai parlato di un governo pseudo tecnico". "Per noi - ha spiegato Crimi - l'importante e' il progetto politico che si riassume nei 20 punti del programma. Il nome del candidato premier non e' essenziale". Poi Crimi si sbaglia e si riferisce alla collega Lombardi chiamandola onorevole, dimenticando il regolamento grillino che impone di riferirsi ai propri eletti definendoli, come ai tempi della rivoluzione francese, cittadini. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi