Da Bersani sorpresa per il Colle? Il timore di Berlusconi, che sia lo stesso Bersani

. Politica

Nelle ultime ora sta circolando a Montecitorio una voce, e non solo in ambienti del Pd, che Bersani stia preparando una sorpresa per il Colle e che avrebbe intenzione di proporre un nome che non e' quelli piu' gettonati. Berlusconi ed i suoi non nascondono i loro timori. Quello maggiore e' che nella lunga partita per il Quirinale esca alla fine qualche novita' non gradita con il prevalere dell'ala piu' oltranzista in accordo con il M5S. Oppure e' un altro dubbio che e' venuto al Cavaliere e' che, gira e rigira, Bersani al Quirinale voglia mandare se stesso. Facendo un doppio colpo, succedere a Napolitano, uscendo dallo stallo in cui si trova e spingere ad un rimescolamento di carte nel partito, anche per sbarrare la strada a Renzi, con cui ha ormai rotto. Ma la figura a cui sembra pensare Bersani, non e' se stesso, visto che si parla di una personalita' non proveniente  direttamente dai partiti, con pero' una grande esperienza ed una storia personale che garantisca i valori costituzionali. Sarebbe un nome sul quale Bersani conterebbe di coinvolgere sia il Pdl che i 5 stelle. Bersani punterebbe cosi' ad eleggere il nuovo presidente entro le prime tre votazioni, magari nella prima, e comunque con la maggioranza qualificata dei due terzi dei votanti. Certo la vera sorpresa sarebbe quella di vedere un nome sul quale convergano sia Berlusconi che Grillo. Bisognerebbe quasi grdare al miracolo politico e se il candidato fosse cattolico, anche con la partecipazione dello Spirito Santo. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi