Ingroia bocciato dal CSM, non farà l'esattore per Crocetta

. Politica

Dopo il flop alle elezioni politiche, un'altra giornata nera per Antonio Ingroia, magistrato ed ex-pm di Palermo nonchè leader di Rivoluzione Civile, che ha dovuto incassare il 'no' del CSM alla sua richiesta di aspettativa per andare a presiedere la società che riscuote i tributi della Regione Sicilia su incarico del governatore Rosario Crocetta. Il 'no' della terza Commissione del Consiglio Superiore della Magistratura - che aveva già proposto ad Ingroia la destinazione al Tribunale di Aosta - è stato unanime. La bocciatura della richiesta di aspettativa avanzata dal magistrato è stata motivata così: "Non sussiste l'interesse dell'amministrazione della giustizia".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi