Grillo: da rifare le 'Quirinarie' via web, "Attacco hacker"

. Politica

Un attacco hacker ha costretto il Movimento 5 Stelle ad annullare le 'Quirinarie' via Web che dovevano svolgersi ieri tra le 10 e le 21. Saranno ripetute oggi. L'annuncio è di Beppe Grillo che sul suo blog chiede scusa agli iscritti invitandoli ad avere pazienza. L'ex- comico genovese, che a meno di una settimana dall'inizio delle votazioni per l'elezione del presidente della Repubblica ha lanciato l'iniziativa di far scegliere via Internet il candidato gradito a M5S, candidato su cui convergeranno i voti dei 150 parlamentari grillini, ha parlato di "intrusione esterna durante il voto". "Siamo riusciti a determinare le modalità con cui è avvenuto l'attacco. Abbiamo deciso di annullare quindi le votazioni di ieri e ripeterle oggi con nuovi livelli di sicurezza. Ci scusiamo per questo inconveniente e chiediamo di ripetere le votazioni. Grazie per la vostra pazienza" ha detto Grillo facendo seguire di nuovo le istruzioni agli iscritti che hanno diritto al voto per ripetere le operazioni. Lunedì la scelta finale tra i nomi della 'top ten' decisa dalla Rete per poi individuare il candidato più votato e proporlo e sostenerlo in Parlamento. Sempre in rete molti commenti ironici di chi forse non crede  all'intoppo informatico causato dagli hacker: "Forse era in testa Prodi?", "Magari aveva preso più voti il Gabibbo?", "Le Quirinarie de noantri...", ecc.. Quirinarie-bis dunque mentre un sondaggio Swg assegna alla Bonino la palma della candidata al Colle più gradita dagli italiani, seguita da Gianni Letta e da Berlusconi, Prodi e Rodotà a pari merito. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi