Napolitano eletto a larghissima maggioranza con 738 voti

. Politica

Giorgio Napolitano, come era nelle previsioni, ce l'ha fatta. Ha preso 738 voti, una quarantina in meno dei circa 780 sui quali poteva contare sulla carta. A sua favore hanno votato il Pd, il Pdl, la Lega ed i centristi di Monti. Contrari i grillini e Sel di Vendola che hanno votato Stefano Rodota' che ha ottenuto 217 voti, una decina in piu' di quelli di cui disponeva. I Fratelli d'Italia hanno dato i loro voti a Di Caprio 8, poi ci sono state 10 schede bianche, 11 nulle e 10 ad altri. E' la prima volta nella storia che un presidente della Repubblica viene confermato. La scorsa volta Napolitano fu votato solo dal centrosinistra. I grillini, quando e' stata superata la soglia dei 504 voti e tutti si sono alzati applaudendo, sono rimasti seduti ed impassibili. Gli altri hanno gridato al loro indirizzo: "Vergognatevi, buffoni, buffoni". Loro hanno sostenuto di non sentirsi rappresentati. Intanto piazza Montecitorio si sta riempiendo di manifestanti. Non solo grillini ma anche esponenti di Rifondazione e del Pd. Sono state anche bruciate delle tessere di partito. Grillo e' atteso a Roma, ma in tarda serata, dove partecipera' alla manifestazione, che forse si trasferira' in una piazza piu' grande.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi