Grillo catastrofista: "Bancarotta in autunno" e si augura "un'invasione tedesca"

. Politica

"L'Italia in autunno va in bancarotta". Beppe Grillo, in versione catastrofista, parla con il tabloid tedesco Bild. E spiega: "Berlusconi e' finito. Le imprese vanno in bancarotta. Fra settembre e ottobre allo Stato finiranno i soldi, e sara' difficile pagare stipendi e pensioni". Parole che suonano come musica per le orecchie della maggior parte dei tedeschi che certo non ci amano. Di teorie catastrofiste e non solo per l'Italia la rete e' piena, con tanto di siti che consigliano le misure da adottare per sopravvivere. "Noi non sabotiamo nulla, afferma Grillo, i partiti sabotano se stessi". Ed ancora: "Non si puo' nutrire nessuna speranza in loro. Da loro non arrivera' nulla. In Parlamento siedono ancora 30 parlamentari condannati con sentenze passate in giudicato per reati gravi. A me piacerebbe avere persone oneste, competenti, professionali, nelle posizioni giuste". La conclusione: "In questo senso sarei contento di un'invasione tedesca dell'Italia". Grillo contesta anche l'interpretazione del risultato elettorale in Friuli, che ha visto il tonfo del M5S, perche' non si possono paragonare le pere con le mele, cioe' un risultato regionale con quello politico e ricorda che alcuni sondaggi lo danno in testa, come primo partito.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi