Letta, "I nodi restano" (e i tempi si allungano)

. Politica

Non sarà un governo-flash come sembrava. I tempi per lo scioglimento della riserva da parte del presidente incaricato Enrico Letta si allungano. Domani giornata di riflessione e poi, se i nodi "che restano tutti" si scioglieranno (programma e squadra), forse sabato o domenica la nuova visita al Colle per dire a Napolitano se il suo tentativo è riuscito oppure no. Ma Enrico Letta non è pessimista: è vero che il colloquio con la delegazione Pdl è stato il più lungo tra quelli avuti con le delegazioni dei partiti - quasi due ore - ma è anche vero che sia il Pdl sia il presidente incaricato hanno parlato di discussione "costruttiva" e comunque di passi avanti. Sul tappeto, da parte del Pdl, l'irremovibilità sull'abolizione dell'IMU sulla prima casa e l'accoglimento, in tutto o in parte, degli otto punti del programma con cui Belusconi si è presentato alle elezioni. Dall'accoglimento o meno di alcuni di questi punti irrinunciabili dipende la sorte del tentativo di Enrico Letta, visto che lo stesso Berlusconi ha detto dagli Usa che i nomi della squadra di governo non costituiscono un problema e che non vuole nemmeno pensare all'ipotesi che Letta non ce la faccia. Ma i tempi si allungano anche e soprattutto perchè - e lo ha fatto capire chiaramente Letta alla fine della sua consultazioni - c'è da far digerire a due schieramenti che si sono confrontati aspramente in questi ultimi vent'anni l'idea di un'intesa, di un compromesso per cancellare il passato e dare inizio ad una collaborazione del tutto nuova per il bene del paese. Rispetto al suo tentativo, oggi Enrico Letta ha raccolto: il sostegno da pare del Pd (e non poteva essere altrimenti in questa fase anche se permangono tutte le incognite sul voto di fiducia da parte di chi in quel partito non è d'accordo con l'intesa con Berlusconi), il via libera anche se condizionato dal Pdl, il sì da Scelta Civica, il 'ni' (ma è più sì che no) dalla Lega. Ed ha incasellato sul blocco degli appunti i no decisi e scontati di Sel e del Movimento 5 Stelle (cui Letta ha rivolto l'invito a 'scongelarsi') e anche quello un pò più morbido di Fratelli d'Italia. Ora rifletterà per 24 ore poi farà sapere.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi