Grillo: governo del "bunga bunga" con profumo di famiglia da Mulino bianco

. Politica

Bepper Grillo stronca ogni qualsiasi accenno dei suoi a pur timide aperture nei confronti di Letta. Vuole non solo l'opposizione, ma il primato di quell'opposizione che comunque dovra' condividere con Vendola e con Maroni. Coabitazione, che anche se forzata, non gli dara' l'esclusiva per la presidenza delle commissioni parlamentari di controllo, quella sui servizi, il Copasir (attualmente preseduta da D'Alema) e quella di Vigilanza Rai. Anzi tra le ragioni che hanno portato la Lega all'opposizione ci sarebbe anche quella, in qualche modo concordata, di affidare proprio al Carroccio la delicatissima commissione sui servizi segreti. "Il governo che sta nascendo - ha tuonato Grillo nel suo consueto blog - e' un'ammucchiata degna del miglior bunga bunga. Tutti passivi tranne uno, che di bunga bunga se ne intende. Una mescolanza che confina nell'incesto, lettiano, che ha in se' il profumo di famiglia, da Mulino bianco dell'inciucio". Poi aggiunge: "Zio e nipote Letta si sono alternati come sottosegretari alla presidenza del Consiglio  negli utltimi vent'anni. Cambiava il presidente ma la famiglia  Letta era sempre presente. A garnzia di chi? E'una coincidenza singolare questa successione monarchica. Una famiglia di predestinati!".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti: