Quota rosa in famiglia, De Girolamo Pdl ministro, Boccia Pd il marito a casa

. Politica

Francesco Boccia, giovane e brillante deputato del Pd, grande amico di Enrico Letta era dato come sicuro ministro in un posto importante, lo Sviluppo, ed invece per una sorta di "quota rosa" famigliare non e' potuto entrare. Infatti la sua altrettanto giovane e bella moglie, Nunzia Di Girolamo, del Pdl, all'ultimo soffio, ha bruciato la collega di partito Bernini (forse troppo 'vecchia', ha appena superato i quaranta oppure e' stata 'punita' per una veloce apparizione in un ministero) ed e' andata a ricoprire una casella di grande rilievo, quella dell'Agricoltura. La storia d'amore, culminata nel matrimonio tra Boccia e la Di Girolamo, era stata uno degli argomenti di gossip della scorsa legislatura. I due hanno di fatto sentimentalmente anticipato le larghe intese e quella coesione tanto invocata da Napolitano. Sono pero' incorsi nelle bacchettate di Grillo ed in un'assurda polemica, scatenata dai grillini, sulla loro unione nonostante la diversita' di vedute politiche. La loro foto insieme e' una di quelle per Grillo da "profumo" di Mulino bianco. Certo se fossero entrati insieme nel governo le battute e le critiche si sarebbero sprecate. Un'altra parentela, a parte le questioni anagrafiche che hanno valso piu' del manuale Cencelli, e' quella tra il presidente del Consiglio e lo zio Gianni, collaboratore e sottosegretario alla presidenza con Berlusconi. Anche in questo caso inimmaginabile un doppio impegno. Certo su questo governo ha pesato un po' di "razzismo" generazionale ed e' stato anche capovolto, quello che fino a poco tempo fa sembrava un requisito fondamentale, l'esperienza e la conoscenza specifica del settore che si andava ad occupare. E qualche dubbio sulle competenze e sulle reali capacita' di alcune new entry e' subito venuto, a caldo, a Bobo Maroni. L'azzeramento della vecchia guardia in un  momento di grande difficolta' e' sicuramente un rischio. A Letta dimostrare che la "freschezza" vale piu' dell'esperienza. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi