Tiro al bersaglio su Berlusconi presidente della Convenzione, ma il Cav insiste

. Politica

Multithumb found errors on this page:

There was a problem loading image 'images/articoli/personaggi/berlusconi.jpg'
There was a problem loading image 'images/articoli/personaggi/berlusconi.jpg'

Da quando Berlusconi si e' lasciato scappare o ha voluto lasciarsi scappare la convinzione che debba essere lui a guidare la prossima Convenzione per le riforme, e' cominciato nei suoi confronti un vero e proprio tiro al bersaglio. Il Cav sostiene: "Sono il piu' bravo ed e' giusto che tocchi al Pdl, perche' loro hanno tutto". Ma a parte i malumori vari e le invettive dei grillini e della sinistra radicale le considerazioni motivate sono giunte soprattutto dall'altra sponda, quella del Pd. Ha cominciato Renzi, sostenedo che "Berlusconi pretende troppo, non deve esagerare", ha proseguito Violante oggettivizzando la questione (processo logico usato dalla sinistra): "Il Pdl ha gia' il ministro delle riforme e non puo' avere anche quella delle Riforme". Insomma, mi dispiace per Berlusconi, ma non e' per lui, e' perche' il posto non tocca al Pdl. Con considerazioni piu' o meno analoghe e' arrivata anche la bocciatura dal parte del nuovo viceministro dell'Economia Fassina: "Dobbiamo trovare una figura in grado di dare garanzie a tutte le forze politiche rappresentate in Parlamento e temo che il senatore Berlusconi non sia tra queste". Il Pd vuole bruciare sul nascere la candidatura di Berlusconi a "padre nobile" delle riforme. La replica del Pdl e' affidata a Cicchitto: "Ci mancherebbe altro, dopo che si sono presi le presidenze delle Camere, in parte il capo dello Stato, il premier ed otto ministri...Questa presidenza e' nostra". Insomma per il Pdl, oltre all'abolizione dell'Imu, questo sembra essere un altro punto irrinunciabile. "Se la presidenza dell Convenzione non andra' a noi - sostiene ancora Cicchitto - potrebbe anche non nascere". E questo potrebbe essere un danno incalcolabile per il governo, mettendone a serio rischio la sua stessa sopravvivenza.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi