La Boldrini fa retromarcia: "Mai parlato di legge per il web"

. Politica

Multithumb found errors on this page:

There was a problem loading image 'images/articoli/personaggi/boldrini2.jpg'
There was a problem loading image 'images/articoli/personaggi/boldrini2.jpg'

Retromarcia della Boldrini che, in un'intervista a Repubblica, si era lamentata per la minacce ricevute via internet, sostenendo che serviva una regolamentazione. Gia' si era fatta "scortare" sul web dalla polizia postale per alcuni fotomontaggi che la ritraevano in versione sexy. Via Twitter ha detto: "Grazie per la solidarieta'. Mai parlato di anarchia  o nuova legge per il web. Obiettivo e' arginare la violenza contro le donne, anche in rete". Con il suo cinguettio la Boldrini vuole chiudere le polemiche sollevate dal suo intervento. Molte sono state infatti le dichiarazioni bipartisan di solidarieta' al presidente della Camera, ma ci sono state anche molte critiche sull'ipotesi di regolamentare il far west di insuti e minaccie che spesso appaiono in rete. Tra i piu' duri ad esprimersi contro una regolamentazione sono stati proprio i grillini, nostante siano stati il bersagli di diversi atti di pirateria informatica. Ma la rete, che poi e' la loro stessa forza politica, va salvata.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi