Commissioni: accordo regge ma Nitto Palma "colpito" da "spari" di Mineo

. Politica

Regge l'accordo complessivo tra Pd-Pdl e Sc, e' cosi' sono eletti nelle commissioni parlamentari di Camera e Senato, tutti i candidati concordati, con un'unica ma molto significativa eccezione, l'elezione di Nitto Palma alla presidenza della commissione Giustizia del Senato. Corradino Mineo del Pd aveva aperto le ostilita' prima delle votazioni: "Nitto Palma indecente, bisogna sparare", aggiungendo subito un "non con le pistole, si capisce". Ed aveva aggiunto: "Spiego ai miei amici e compagni del Pd che l'unico modo di tenere in piedi il governo e' sparare". Per Mineo si tratta di una candidatura "indecente", contro cui combattere, perche' Palma e' stato ministro della Giustizia nel governo Berlusconi. Insomma gli obiettivi dichiarati sono piu' di uno, nel mirino c'e' soprattutto Berlusconi, che deve stare lontano da dove si delineano le proposte per riformare la Giustizia. E per due volte Nitto Palma e' stato puntualmente "colpito" nel segreto dell'urna. Nell'ultima votazione gli e' mancato un voto. Domani si votera' nuovamente. Il caso non e' di poco conto, perche' per Gasparri e Schifani del Pdl sono stati "violati i patti". Ed a loro avviso il vero schiaffo e' stato dato a Berlusconi e cosi' e' difficile andare avanti. Ed ancora: "E' chiaro a tutti chi viola i patti e chi li rispetta. Il Pdl e' un partito serio. Il Pd e' nel regno del caos". C'e' tempo per correggere il tiro, mentre nelle altre commmissioni tutto e' filato liscio. In totale alla Camera il Pd ha avuto 8 presidenze, Pdl 5 e Scelta Civica una. Al Senato al Pd sono andate 7 presidenze, al Pdl 6 e a Sc una. La Russa e' stato eletto a capo della Giunta delle autorizzazioni della Camera. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Commenti

0 # agide 2013-05-08 07:47
La melma è ormai un pantano!

I commenti sono chiusi