Mediaset: in arrivo in serata bufera sul governo se Berlusconi verra' condannato

. Politica

Multithumb found errors on this page:

There was a problem loading image 'images/articoli/personaggi/berlusconi_4.jpg'
There was a problem loading image 'images/articoli/personaggi/berlusconi_4.jpg'

La sentenza d'appello su Berlusconi nel processo sui diritti Tv Mediaset e' attesa gia' nel tardo pomeriggio di oggi. Il collegio, presieduto da Alessandra Galli, ha rigettato la richiesta della difesa di sospendere il processo in attesa della pronuncia della Corte Costituzionale (che appare divisa sull'argomento) sul legittimo impedimento di Berlusconi per un'udienza, perche' impegnato in un Consiglio dei ministri, del 1 marzo 2010. Se comunque la Corte dovesse dare ragione a Berlusconi, il processo dovrebbe tornare a quell'udienza di primo grado ed andrebbe quasi sicuramente in prescrizione con la fine dell'anno. Ma intanto la vera partita si gioca nel pomeriggio ed Enrico Letta ne sara' uno spettatore interressato. In primo grado Berlusconi e' stato condannato a 4 anni di reclusione ed a cinque anni di interdizione dai pubblici uffici. E' gia' immaginibale il fuoco che si aprirebbe anche sul fronte politico contro un Berlusconi, con un piede gia' nella fossa. Molti chiederebbero anche di avviare le procedure per la sua decadenza da senatore, anche se per il giudizio definitivo occore attendere la sentenza della Corte Costituzionale. Ma il Cavaliere "ferito", abbandonera', con ogni probabilita', lo stile soft fin'ora tenuto e si scagliera', come del resto ha gia' annunciato, contro la magistratura politicizzata. E le conseguenze sulla inedita maggioranza potrebbero essere letali. Ieri Gianni Letta ha brevemente incontrato Napolitano e gli ha esposto i rischi in arrivo. Anche il premier Enrico Letta ha visto il capo dello Stato per ricevere gli opportuni consigli. Ed il ritiro del governo in un'abbazia, fissato da Letta per il fine settimana, potrebbe giungere come provvidenziale per riordinare le idee  e mettere a punto una strategia. Ma lo si sapeva dall'inizio. Quello di Berlusconi-giustizia insieme alla crisi del Pd, sono i veri punti di grave rischio per il governo.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti: