Grillo: 'Al Tappone' deve andare in carcere...

. Politica

Ora lo chiama 'Al Tappone' e dice che deve andare in carcere. Beppe Grillo spara ad alzo zero contro Berlusconi che ha visto confermata ieri in Corte d'Appello (sempre a Milano) la condanna di primo grado a 4 anni e a 5 di interdizione dai pubblici uffici nel processo per i diritti tv Mediaset. Sul suo blog il leader di M5S raffigura in un fotomontaggio il Cav nelle sembianze di Al Capone (Borsalino bianco e sigaro in bocca) e scrive: "In un qualsiasi Paese democratico un personaggio come Berlusconi sarebbe in carcere o allontanato da ogni carica pubblica, da noi è l'ago della bilancia del Governo, punto di riferimento di Napolitano nel suo doppio settennato, protetto dall'opposizione del pdmenoelle formata a sua immagine e somiglianza.... La condanna confermata in appello a quattro anni per frode fiscale per i diritti tv per le reti Mediaset, corredata da cinque anni di interdizione dai pubblici uffici e tre anni dagli uffici direttivi avrebbe incenerito qualunque politico inglese, tedesco o statunitense. Da noi questo tizio passa da statista. Fa dichiarazioni. Si propone come Padre della Patria....Berlusconi è il garante dell'osceno connubio tra illegalità e democrazia. Un parassita che se estratto dallo stomaco della nazione, come Alien, la farebbe morire". E continua "Io non ce l'ho in particolare con Berlusconi, ma con chi lo ha reso e lo rende possibile, con chi gli garantisce l'impunità morale, la legittimazione politica, l'uso privatistico delle frequenze televisive" annunciando che M5S "chiederà la sua ineleggibilità in Parlamento per l'applicazione dellalegge del 1957 per cui i titolari di una concessione pubblica e i rappresentanti legali di una società che fa affari con lo Stato non possono essere eletti e per la condanna di ieri in merito all'interdizione a pubblici uffici". "Vedremo chi voterà l'ineleggibilità. Mi mangio un cappello se sarà votata dal pdmenoelle....Nel frattempo - conclude - corre voce che Berlusconi potrebbe essere eletto senatore a vita. La soluzione di ogni suo problema. Un cerino in un pagliaio".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti: