Berlusconi: Io e Grillo ineleggibili? Pensata di un genio, ma dove lo nascondevano?

. Politica

Silvio Berlusconi usa l'ironia per commentare la doppia ineleggbilita', la sua e quella di Grillo, che deve proprio essere l'opera di un genio. Di una genialita' tale che la domanda e' "perche' l'hanno tenuto nascosto fino adesso?". Tutto molto semplice, cosi' il Pd correra' da solo. "Mi sembra - ha spiegato Berlusconi - che qualcuno abbia portato avanti l'ipotesi di ineleggibilita' del sottoscritto dopo vent'anni di voti di milioni di italiani e dopo tanti Parlamenti, che hanno approvato la mia elegibbilita', e dall'altra l'ineleggibilita' o incandidabilita' del M5S, votato da milioni di italiani". Dopo l'ironia, Berlusconi passa a difendere il governo delle larghe intese di Enrico Letta, definendolo storico o ancora di piu' "epocale". Ed aggiunge: "E' la prima volta che centrodestra e centrosinistra governano insieme: una maggioranza che in Parlamento potrebbe approvare veramente tutto, perche' ha grandi numeri. E' un'occasione straordinaria per mettere fine a quella guerra fredda e civile che dura da tanto. Non facciomaci sfuggire quest'occosione, daremo il nostro sostegno piu' forte e leale possibile a questo governo".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi