Letta: accordo per abrogare finanziamento pubblico, ma sara' un ddl

. Politica

Via Tweet l'annuncio di Letta, durante il Consiglio dei Ministri: "Trovato l'accordo per l'abrogazione del finanziamento pubblico ai partiti". Ma i tempi non saranno brevi. Il governo ha deciso che le norme saranno contenute in un ddl che verra' varato nelle prossime settimane. Ora la Ragioneria deve preparare le norme fiscali del provvedimento. Lontani i tempi dei Consigli dei ministri presiduti da Aldo Moro, quando i comunicati con le decisioni prese arrivavano dopo ore dalla fine della riunione, ma i tempi per l'effettiva approvazione sono lunghi ed affidati al Parlamento: Ci vorranno infatti, se tutto andra' per il verso giusto diversi mesi, con la consueta doppua lettura di Camera e Senato, e con letture successive in caso di ulteriori modifiche. Diverso sarebbe stato un decreto legge, che avrebbe avuto valore da subito, salvo ovviamente essere poi approvato dai due rami del Parlamento entro 60 giorni. Evidentemente tra i partiti c'e' si' un accordo di massima, ma non tale da rendere subito operativo la riforma. Il ddl prevede l'abrogazione del finanziamento e la "definizione di procedure rigorose in materia di trasparenza di statuti e bilanci dei partiti". Una sorta di norma anti-Grillo, che ripropone il problema della personalita' giuridica, che manca ai movimenti. Bufera politica in arrivo gia' prevista. Tra l'altro molti nel Pd, l'unico vero partito strutturato rimasto nel panorama politico, sono contrari ad abolire il finanziamento pubblico. L'obiezione,  i ricchi o gli amici dei ricchi, sarebbero i veri beneficiari della riforma. Senza contare che il Pd, se la legge passera', dovra' mandare a spasso tanti dipendenti, alla faccia dell'occupazione giovanile e non. Altro punto e' che se il Pd avesse accettato la proposta di Grillo di abolire il finaziamento, forse sarebbe potuto nascere quel "governo di cambiamento" sul quale stava lavorando Bersani. Il ddl stabilisce anche la semplificazione delle procedure per le erogazioni liberali dei privati in favore dei partitit "ferma l'esigenza di assicurare la tracciabilita' e l'identificazione delle contribuzioni". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi