Fiorito, il 'Batman di Anagni', condannato a 3 anni e 4 mesi: "Basta politica, farò il filantropo"

. Politica

"Basta politica, farò il filantropo". E' il primo commento di Franco Fiorito, meglio noto come il 'Batman di Anagni', ex-capogruppo Pdl alla Regione Lazio, condannato con rito abbreviato a 3 anni e 4 mesi per essersi appropriato di oltre un milione di euro dei fondi destinati al suo gruppo alla Pisana. La condanna per peculato gli è stata comminata dal Gup di Roma Rosalba Liso insieme alla pena accessoria dell'interdizione dai pubblici uffici per 5 anni. Ma Fiorito spera ora nell'appello, convinto di non aver 'rubato' quei soldi: "Quei soldi mi sono stati assegnati tramite delibera. Non li ho rubati, per questa vicenda ho fatto fin troppo carcere. Abbiamo dimostrato documenti alla mano, di non aver commesso alcun peculato. Speriamo che la sentenza venga ribaltata in appello". Fioritoe ra tornato in libertà alla fine di marzo dopo oltre 5 mesi tra carcerazione preventiva e domiciliare. Nelle scorse settimane l'ex-capogruppo Pdl alla Regione Lazio ha siglato un accordo con la Corte dei Conti di Roma per la restituzione alla Regione di un milione e 90 mila euro. Fiorito, che si è anche fidanzato con una ragazza conosciuta un paio di mesi prima di finire in carcere, ha detto che andrà a vivere ad Anagni, vicino alla madre che ha bisogno di assistenza.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi