Berlusconi fiuta aria cattiva, quando Veronica parlo' di "Vergini date in pasto al drago"

. Politica

Berlusconi sente aria cattiva provenire ancora dalle procure e cominciano ad assalirlo i dubbi per le prossime decisioni della magistratura. Il 24 giugno ci sara' la sentenza per il processo Ruby, e sempre nel mese di giugno dovrebbe arrivare la decisione della Corte Costituzionale sul legittimo impedimento, che potrebbe anche azzerare il processo Mediaset, per il quale e' stato condannato in secondo grado. Ma il Cavaliere non sembra nutrire molte speranze, pur sapendo, che sentenza dopo sentenza, si avvicina l'appuntamento che diventera' per lui decisivo per la sua permanenza sulla scena politica, la decisione della Cassazione sui diritti Tv. La parola dei giudici dell'Alta Corte si dovrebbe sapere all'inizio dell'autunno. Per ora la strategia rimane ferma, "abbassare i toni contro la magistratura", come gli ha consigliato il suo nuovo avvocato Coppi, e mantenere la barra diritta nella difesa del governo Letta e delle larghe intese. Berlusconi sa che in questa situazione non si puo' permettere nessuno strappo, sarebbe il piu' bel regalo a tuti i suoi nemici, interni ed esterni. La fronda nei suoi confronti, sopita dopo il successo elettorale, sta riprendendo sotterraneamente ad organizzarsi. Sono gli scontenti nel Pdl, quelli che si sentono messi da parte. E di problemi in famiglia, Berlusconi puo' considerarsi un vero esperto. La sua ex moglie Veronica lario va a pranzo in un ristorante del piacentino, con la ex moglie del fratello Paolo, e della figlia di questi, nonche' nipote del Cav, Nicole. Proprio nelle stesse ore in cui il Pm di Milano, Sangermano chiedeva 7 anni per Fede, Mora e Minetti, dicendo che i due uomini: "assaggiavano le ragazze come i vini". Insomma Fede e Mora "tastavano la gradevolezza delle giovani invitate". Per rafforzare la sua accusa il Pm ha ricordato la lettera con la quale la Lario annunciava la volonta' di volersi separare. E Veronica parlava di "vergini che venivano datein pasto al drago". Fu insomma una lettera antesignana del famoso Bunga bunga, balzato agli onori delle cronache nazionali ed internazionali. Certo "vergini" appare eccessivo, ma... Al "Drago" di Arcore non resta che guardarsi bene da chi gli sta vicino e piu' vicino gli sta, maggiore deve essere la sua attenzione. Gli avvisi non sono mancati...

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi