"Grande fuga" : via 2 grillini, parte operazione "maggioranza variabile"

. Politica

Era nell'aria da giorni, dopo qualche cazziatone e qualche cacciata ( un senatore e' stato gia' alontanato), due deputati del M5S hanno abbandonato il loro gruppo parlamentare e si sono iscritti al gruppo misto della Camera. Sono Vincenza Labriola e Alessandro Funari, che diventano a tutti gli effetti ex grillini ed apripista ufficiali di quella che potrebbe diventare la "grande fuga" e soprattutto togliere al grande guru il potere di interdizione che detiene in Parlamento. Ovvia la valanga di insulti e critiche, e qualche minaccia, via web, dei fedelissimi di Grillo. La proposta di Bersani di un "governo di cambiamento" con l'aiuto dei grillini in Senato, sta dando, anche se postumi, i primi frutti. Non e' un mistero che buona parte del Pd viva con fatica crescente l'alleanza con Berlusconi e con il partito di Monti e lavori per costruire sponde esterne. La vampata sui temi etici da declinare in sintonia con Sel e M5S e contro il centrodestra puo' preludere a una "maggioranza variabile". Ma e' chiaro che al quel punto cadrebbe il governo. E per ora Epifani e con lui tutto il Pd, fatta forse eccezione per Renzi (convinto che con lui candidato premier il centrosistra trionferebbe alle elezioni), non vuole rischiare. Vogliono prima superare questa fase di grave crisi economica e magari arrivare all'elezione di un altro presidente della Rebubblica, con i numeri a loro favore, e poi andare a votare. Le riforme per il Pd non sono la priorita' delle priorita', basta qualche ritocco a partire dalla legge elttorale. Per potere avere la "sicurezza" del non voto in caso di crisi, pero' c'e' la necessita' di potere disporre su una decina (meglio se abbondanti) di grillini al Senato. Alla Camera non ci sono invece problemi, perche' i numeri, grazie al premio di maggioranza, sono largamente a favore del Pd. Quindi grande atrenzione alla "grande fuga", potrebbe essere quella per la vittoria..., che non c'e' stata alle elezioni. Bersani sarebbe santificato in ritardo, ma chissa' in politica mai dire mai...

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi