Governo ridisegna l'Imu: Anderson, "nuova patrimoniale" porta recessione

. Politica

Il governo si e' impegnato, dopo lo stop dell'Imu sulla prima casa, a ridisegnare l'Imu entro il 31 agosto. Se ne e' parlato anche oggi nel vertice tra maggioranza e governo. E' scontro tra il Pdl che vorrebbe abolirla ed il Pd, che vuole semplicemente rivedere le aliquote, riclassificando le abitazione in base ai valori di mercato, esentando dal pagamento solo le fasce piu' deboli. Il Senato sta intanto procedendo ad un'indagine conoscitiva sulla tassazione degli immobili. E oggi e' stato ascoltato il presidente di Federproprieta', Massimo Anderson. "Il governo per abbattere il debito pubblico - ha detto Anderson dopo l'audizione - non puo' limitarsi ad imporre tasse e balzelli soprattutto sulla casa. La strategia del risanamento fondata solo sui sacrifici ma che non opera sui tagli della spesa pubblica, le privatizzazioni e le riforme porta inevitabilmente alla recessione". Anderson parla senza mezzi termine di una "nuova patrimoniale", dovuta al riclassamento delle abitazioni, che "inieme ad Imu e Tres fara' diventare la casa, la piu' tassata a livello europeo". "In Italia - ha spiegato Anderson - i cittadini lavorano 7 mesi per pagare e sopperire alle disfunzioni dello Stato. La eccessiva tassazione ha gia' portato recessione, crisi delle attivita' economiche, chiusura di quelle commerciali, aumento della disoccupazione ed a 15 milioni di cittadini che vivono in poverta'. Della documentazione fornita da Federproprieta' dovra' tenere conto la commissione. Noi abbiamo rivolto delle richieste e valuteremo globalmente la legge, quando verra' licenziata dal parlamento".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi