"Ius soli" a 18 anni, una "rivoluzione" che verra' approvata sabato

. Politica

Quasi uno Ius soli a 18 anni per gli stanieri nati in Italia. Una vera rivoluzione che rendera' piu' facile ottenere la cittadinanza, per i ragazzi nati in Italia, da genitori stranieri. La nuova normativa e' contenuta nel ddl semplificazioni, che verra' approvato sabato dal Consiglio dei ministri. Il provvedimento prevede che a 18 anni si possa acquistare la cittadinanza anche "in caso di eventuali inadempimentidi natura amministrativa", da parte dei genitori. Basteranno, come prova, certificati medici e scolastici. Il ddl semplificazioni spazio su tutto, dal fisco al lavoro, dalla privacy all'ambiene. C'e' anche chi preferirebbe varare un decreto anziche' un ddl per rendere immediatamente operativa la nuova legge. Si tratta di una bella vittoria per il neo ministro, Cecile Kyenge, che dello ius soli ha fatto una sua battaglia. Il ministro vorrebbe che il diritto di cittadinanza sia garantito fin dalla nascita in Italia. Per la Kyenge e' importante arrivare ad un modello di "cittadinanza" che non sia quello del 92, ma legato alla situazione attuale. Poi ha aggiunto: "Quello che e' in mio potere lo faro'. Cercando, prima di ogni cosa di accerlerale attraverso le semplificazioni l'iter burocratico, riducendo i tempi".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi