"Web-Tiranno" giudice supremo, Grillo: "Civati cane da riporto di Bersani"

. Politica

Sara' il giudice supremo del M5S, il "Web-Tiranno" a dire l'ultima parola sull'espulsione della senatrice dissidente Adele Gambaro. In gioco la credibilita' di Grillo e di tutto il movimento. Quindi la giovane parlamentare non dovrebbe sfuggire alla ghigliottina. Tutto previsto in quella filosofia che sta alla base del movimento disegnato da Grillo e da Casaleggio. Ed e' proprio quest'ultimo a cui si addebita la volonta' di attribuire, cose quasi da fantascienza, il potere assoluto alla Rete. Lui e Grillo solo i portavoce di quel popolo del Web al quale sono affidate tutte le decisioni chiave. Pero' non tutti i grillini sono novelli Robespierre, e cosi' circa una ventina di senatori sono pronti alla scissione. Con tanto di gruppo e finanziamenti atutonomi a palazzo Madama. E quel che piu' importa per lo scenario politico, con la possibilita' di dare vita ad una maggioranza alternativa alle larghe intese, evocata anche di recente da Bersani e da Epifani. Ma Napolitano e' contrario e per la parola data ed anche perche' la considera una "trappola" per il Pd e per la capacita' di governare con scelte coraggiose in un momento tanto difficile. Il rischio per il Pd di naufragare con tutti i grillini ribelli sarebbe altissimo, con le inevitabili conseguenze elettorali. Intanto il guru Grillo fa sentire la sua voce ed attacca "il segretario Bersani" (pensa che Epifani sia solo la sua controfigura, tanto che ha preso un ufficio di fronte al suo) ed il fido Filippo Civati "il perfetto cane da riporto", accusandolo di fare "scouting tra i parlamentari a 5 stelle", appunto su indicazione del "segretario Bersani". Che sintetizza parafrasando la canzocina "Puppo non lo sa". "In principio fu lo scouting tra i parlamentari 5 stelle. Falli'. Poi Gargamella (Bersani) disse a Pippo "Vai e torna con senatori e deputati pentastellati. Lui ando'. Parlo', affabulo', contatto', ceno'. Pippo era l'uccelo da richiamo perfetto. Al suo verso di pdimenoellino buono si aggiunsero altre voci. I trombati e i civati cantarono insieme. La voce squillante della sonia Alfano in scadenza da europarlamentare, l'Ingroia di ritorno dai monti, dopo il trionfo elettorale, filosofi ed intelettuali della caratura di Dlores D'Arcais, portasfiga d'annata". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi